Mappa delle Community on line

di Francesco D’Orazio

Dal Golfo di Youtube alle “Icy Lands” di Windows Live (tenute a debita distanza dalla catena montuosa del web 1.0), la mappa delle community online disegnata da Randall Munroe è una traduzione del numero di utenti delle varie community in una geografia spaziale che rende bene l’idea del meccanismo di territorializzazione degli spazi mediali. Non è un caso che uno degli aspetti chiave dei mondi virtuali sia proprio la mappatura e la rappresentazione geografica dello spazio di gioco come strumento fondamentale per la creazione del senso di presenza nell’universo fabbricato. C’è un solo problema: quando Munroe ha disegnato la mappa non tutti i dati erano disponibili e quindi alcuni continenti potrebbero avere una forma leggermente diversa o alcune distanze potrebbero non essere accurate. Come consiglia l’autore, meglio non utilizzarla per avventurarsi nella navigazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*