Brand contro Brand

di Francesco D’Orazio

Siamo spariti per un po’, un bel po’ e’ vero. Ma non siamo finiti a pescare il salmone selvaggio nei torrenti delle Highlands (personalmente mi sono fermato al fish&chips di Londra)… Abbiamo deciso di imbarcarci in una nuova avventura, faticosa e impegnativa ma decisamente stimolante. Si chiama Bzzers (si legge ‘bazzers’) ed e’ la prima community italiana di passaparola. Per il momento non abbiamo assolutamente intezione di dirvi di piu’ ma possiamo darvi alcune parole chiave: Word of Mouth, passaparola, Buzz Marketing, user-generated marketing.
Saremo pronti a lanciare il beta tra una decina di giorni. Se nel frattempo volete ingannare l’attesa con un primo assaggio di user-generated marketing, date un’occhiata alla Guerra dei Bzzers.

Si tratta di una piccola applicazione costruita su Ning, che mostra due loghi di brand alla volta e vi chiede di rispondere a una domanda molto semplice: qual’e’ il brand migliore? E’ una sorta di “Guerra” tra brand ma siete voi a decidere chi vince. Al momento ci sono circa cento brand ma potete contribuire aggiungendone di nuovi da mandare in battaglia!

La Guerra dei Bzzers e’ un adattamento dell’inglese BrandvsBrand (grazie David!). Come sottolinea David Bausola, la domanda che l’applicazione pone non ha molto senso perche’ i brand vengono selezionati a caso e nella maggiorparte dei casi non hanno nulla a che vedere, appartengono a settori diversi e soprattutto rispondono a universi di valori individuali che non sono lontanamente comparabili. Chi e’ meglio, Wind o i Salumi Negroni? Giorgio Armani o la Rai? Apple o Barilla (a proposito di serendipity, ve lo ricordate il virale su Totti sponsporizzato dal colosso di Cupertino?!?…)

Nonostante questo pero’ siamo comunque spinti a dare una risposta e alla fine troviamo sempre un motivo per votare un brand piuttosto che un altro. Come potrete sperimentare voi stessi si tratta di una motivazione decisamente irrazionale e istintiva ed e’ questo l’aspetto piu’ interessante. Perche’ dalle migliaia di voti che ogni brand colleziona nella Guerra dei Bzzers non capiamo quale brand “e’ migliore degli altri”. Quello che emerge e’ un indicatore tanto semplice quanto potente della relazione emozionale che ci lega ai brand e che risponde piuttosto alla domanda: “Qual’e’ il brand piu’ amato?” Lanciatevi in battaglia per scoprirlo >>
Brand contro Brand

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*