Misurare l'unfriending su Facebook

Quali sono le differenze tra un’amicizia reale e una virtuale su Facebook? Quali sono i motivi che portano alla rottura delle relazioni sui social network? Questo il tema della tesi di laurea di uno studente della Business School dell’Università di Denver, ripreso dal Corriere della Sera e dal NewYork Times.

«Una delle cose interessanti – dice Christopher Sibona, che ha scritto la tesi insieme al suo relatore, il professor Steven Walczak – è che nel mondo reale le amicizie si rompono bruscamente, con violenza, oppure lentamente, per consunzione. Ma su Facebook c’è una persona che prende coscientemente la decisione di cancellarne un’altra dalla lista dei suoi amici e gli altri spesso non sanno il motivo della rottura».

Così interviene anche Lee Siegel, autore di Against the machine: being human in the age of the electronic mob «Perchè rompere un’amicizia? Dopo tutto nel mondo reale non si ignora un parente solo perché è noioso. Il fatto stesso che si proceda all’unfriending è la dimostrazione che la definizione di amico su Fb è differente da quella tradizionale».

Un’affermazione sorge spontanea: chi l’avrebbe mai detto che le amicizie online e quelle faccia a faccia sono così diverse? Continuiamo a pensare che queste ricerche servano soltanto a soddisfare la curiosità e a intrattenere il lettore medio sui grandi quotidiani nazionali.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*