Il sigillo di qualità delle TwitterMoms

Uno dei rischi dei brand sul Web è essere bocciati dagli opinion leader, percepiti come credibili perché competenti in materia e indipendenti nel loro giudizio. Tuttavia può accadere anche l’opposto, e cioè che le aziende ricevano dal popolo della Rete riconoscimenti come il “sigillo di qualità” assegnato dalle TwitterMoms (una comunità di 27.000 madri americane iscritte a Twitter) ai prodotti ritenuti più meritevoli.

Per le aziende è un risultato di rilievo perché proviene da donne che quei prodotti li usano nel quotidiano, conoscendone pregi e difetti. Tuttavia ottenere questa certificazione ha un prezzo: le aziende, per poter essere valutate, devono versare un contributo che sarà poi ripartito tra le 25 madri inserite nella giuria.

L’iniziativa, avviata da pochi mesi, è interessante, anche se bisogna ancora valutarne l’effettiva riuscita. Appare chiaro sin da ora, però, che le TwitterMoms americane conoscono bene i meccanismi dei social media.

Anche in Italia esistono da tempo comunità virtuali in cui le madri possono condividere informazioni, opinioni, esperienze, preferenze di consumo come Pianetamamma, Smamma o ZZUB, utili sia per promuovere prodotti ritagliati su misura di quel target, che per sondare e comprendere il mercato.

Scritto da: Antonio Cilardo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*