Think Insights, word of mouth e Internet secondo Google

Google, in collaborazione con Keller Fay Group U.S., ha rilasciato i dati di uno studio sul ruolo svolto dal passaparola nell’ambito di Internet.
Capire quale sia il peso che ciascun media assume nella creazione di conversation/WOM e che importanza abbia all’interno del piano marketing.
Partendo da alcuni dati, 2,4 miliardi di conversazioni che coinvolgono a brand per day e 3,3 miliardi di citazioni di brand in un giorno, si è cercato di strutturare un media model per le conversazioni tra utenti, in cui si evidenzia come possano esistere tre opportunità di azione:

-Before conversation: con un’attività volta alla ricerca di informazioni di conoscenza primaria.
-During conversation: con un agire volto al controllo dei fatti e alla condivisione di contenuti.
-After conversation: per saperne di più, verificare e take action.

Lo studio individua cinque punti chiave, che poi analizza graficamente con un confronto incrociato tra tutti i dati raccolti :
1)  Le conversazioni di passaparola hanno ancora luogo prevalentemente nelle relazioni faccia a faccia. Il 94% del WOM relativo al brand e impressioni/pareri vengono trasmessi offline.
2) Internet è al primo posto sia come leading spark delle Wom conversations sia come fonte di informazioni utilizzata dopo le conversazioni. Il settore Search influisce più del 15%  su tutto il passaparola.
3) Google è il primo sito a cui si collegano gli utenti per avere più informazioni dopo una conversazione.
4) Google rende noti 146 miliardi di conversazioni sui brand ogni giorno.
5) Le  impressioni del WOM generate dalla ricerca su internet sono il 25% più credibili e il 17% più adeguate per generare l’acquisto rispetto a quelle generate dai siti social media.

La ricerca, scaricabile liberamente, si sviluppa seguendo il percorso tracciato da questi key findings e mette in luce anche altre sfumature (tra cui di particolare interesse vi è la trattazione del rapporto smartphone/passaparola).

Per scaricare il formato .pdf clicca qui

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*