Genitori e Facebook: licenza di spiare

I rischi che i più giovani possono correre su Facebook autorizzano certe incursioni nella loro privacy?

Secondo OnlineSchools più della metà dei genitori usa il social network per tenere d’occhio le bacheche e le foto dei propri figli, e l’11% si è iscritto solamente a questo scopo.
I più preoccupati (o curiosi) non si fermano qui: il 76% controlla la cronologia web, e più del 20% si spinge fino alle mail e agli instant messenger.

Violazioni ingiustificate? Non del tutto, se pensiamo che dei 20 milioni di minorenni che popolano Facebook 7 milioni e mezzo hanno meno di 13 anni, il limite legale imposto dal servizio, e che di questi solo 20 mila al giorno vengono scoperti e bannati.

Ecco l’infografica che documenta il fenomeno:

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*