Monitaly 28 nov-4 dic: una manovra economico-finanziaria per salvare il Paese

La politica italiana, le manovre economiche europee e la crisi finanziaria

Da martedì 28 novembre si registra una ripresa nel numero di post quotidiani, cosa che non si può dire invece per gli articoli della stampa. La preoccupazione per le sorti economiche dell’eurozona, ed in particolare del nostro Paese, continua a crescere e il picco su entrambi i canali lo abbiamo analizzato proprio nel primo giorno:  la discesa dello spread e la Borsa in salita da una parte,  ma soprattutto le prime voci che parlano della “fine dell’Euro” e il monito dell’Ocse, che preannuncia il veloce cammino italiano verso la recessione, dall’altra: Germany and France should help Italy and others leave the Euro behind.

Settimana che verrà ricordata anche per la presentazione della manovra salva-Italia proposta dal premier del governo italiano. Elsa Fornero, Italy Welfare Minister, in tears over austerity sacrificies è uno dei titoli più significativi proposto dall’Huffington Post: l’attenzione sui sacrifici richiesti agli italiani è stata distratta dalle polemiche riguardo alle lacrime delMinistro Fornero, che in conferenza stampa si è lasciata andare ad un pianto poco istituzionale.

Nella classifica dei personaggi più citati onnipresente Silvio Berlusconi. Seguono, stabili, Mario Monti, Angela Merkel e Nicholas Sarkozy.

Le due Top 5  analizzate presentano solo una differenza. Se sul web è nuovamente presente Benedetto XVI, questa volta al centro delle polemiche  per il suo scarso contributo alla lotta contro l’Aids: Catholic hierarchy’s continued campaign to deny condoms to those seeking to prevent the spread of HIV e Pope Benedict is still not doing enough in the fight against Aids (The Guardian); sulla stampa appare Giovanni Trapattoni, dopo aver annunciato di mantenere il suo posto sulla panchina dell’Irlanda: I am very happy to continue my job with the FAI

Nota di colore per la classifica delle aziende più in vista sul web: Gucci al terzo posto,  grazie al red carpet calcato da Charlize Theron, che sfoggia un abito proprio del marchio italiano ai Gotham Independent Film Awards.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*