La Svezia su Twitter è in mano agli svedesi qualunque

La collaborazione tra Swedish institute e VisitSweden, uniti nel National Board for the promotion of Sweden, ha dato vita a un progetto di social country-branding che affida ogni settimana il profilo Twitter ufficiale @Sweden a un “normale” cittadino svedese.

I “curatori”, che in conformità agli standard europei della politically correctness hanno già spaziato dall’insegnante al sacerdote fino alla camionista lesbica, hanno reso la Svezia la prima nazione al mondo a potersi fregiare del titolo di “account twitter più democratico del mondo”.

Un’idea di marketing territoriale che incarna i principi del web 2.0 e del crowdsourcing collocandosi agli antipodi di un caso come quello recente delle Filippine, tutto logo, agenzie e media classici. Viene da chiedersi che esito avrebbe avuto nella nostra frammentata e conflittuale @Italia.

2 Commenti su La Svezia su Twitter è in mano agli svedesi qualunque

  1. In Italia sarebbe stato un casino. Tutti a lamentarsi parlando il dialetto del proprio paese.

  2. Saremo matti ma accettiamo la sfida. Ci proviamo in via non ufficiale e low cost. Per susuggerimenti/critiche o candidature ci trovate su Twitter (@I_am_Italy)o sul blog iamitalyontwitter.wordpress.com

1 Trackback & Pingback

  1. Essere l’Italia (su Twitter): @I_am_Italy e il progetto #RotationCuration | Misurarelacomunicazione

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*