Social media examiner ha chiesto a circa 3.800 marketers come e perché usano i social media per le loro organizzazioni.

La maggioranza degli intervistati  (l’83%) considera rilevante il social media marketing, cosa oramai scontata, e il 76% intende incrementare l’uso di Youtube e del video marketing. Google+ è relativamente poco utilizzato: il 70% degli intervistati, però, vorrebbe conoscerlo meglio.

La classifica dei social media più gettonati dal marketing, tuttavia, è ancora dominata da Facebook, prossimo al traguardo del miliardo di utenti; seguono Twitter e Linkedin.

In questo ramo del marketing solo il 30% delle organizzazioni ricorre all’outsourcing, affidando ad agenzie esterne la gestione dei propri spazi sui social media.

Un’attività che, a quanto pare, richiede tempo: quasi tutti gli intervistati hanno affermato di dedicarvi almeno 6 ore a settimana, se non parecchie di più.

I benefici principali del social media marketing sono la maggiore visibilità, l’aumento del traffico e la possibilità di ricavare intuizioni e idee per la propria strategia di marketing.

Eppure solo un magro 40% è interessato a misurare la redditività degli investimenti in social media.

I dati completi della ricerca sono disponibili qui.

Tweet about this on Twitter13Share on Facebook17Share on Google+0Share on LinkedIn7Pin on Pinterest1