Social Trends sarà l’Auditel del web? Speriamo di no

Social Trend diventerà l’Auditel dei social network? Non lo crediamo e non glielo auguriamo, viste le polemiche che da anni accompagnano lo strumento di rilevazione degli ascolti televisivi – per non parlare dell’omologo radiofonico, ormai passato a miglior vita.

Il sito è stato messo a punto dai ricercatori dal Cnr di Pisa per monitorare giorno dopo giorno i contenuti dei tre principali social media (Facebook, Twitter e Youtube) in termini di popolarità (cioè, rispettivamente, likes, followers, subscribers), attività (posts pubblicati, tweets, video caricati) e influenza (condivisioni e visualizzazioni).

La rilevazione non abbraccia solo l’Italia ma anche Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna e Francia; inoltre i dati possono essere differenziati per categorie: quotidiani, giornalisti, musicisti, attori… In futuro le ricerche quantitative verranno affiancate da analisi qualitative dei contenuti.

Lo strumento, oltre a essere utile, presenta un’interfaccia gradevole e funzionale; e, a differenza di Auditel e simili, non è gestito dalle aziende che acquistano o vendono spazi pubblicitari ma da un’istituzione autorevole, terza e imparziale.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*