Bersani a Lo Spoglio, bene su economia e fact-checking. Assist regalato a Ingroia

Ieri a farsi “mettere a nudo” dalla brava Ilaria D’Amico su Skytg24 c’era il segretario del PD Pierluigi Bersani. Il formato ormai lo conosciamo: un’ora di intervista e fact-checking in diretta da parte del gruppo di ricercatori della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata coordinato dalla prof. Simonetta Pattuglia. Eikon Strategic Consulting monitora l’attività su Twitter.

Twitter ha mostrato un interesse maggiore rispetto alla settimana scorsa con Monti (3188 tweets dalle 20 alle 22:30 contro i 2429 del Presidente del Consiglio) ma non raggiunge i livelli della prima puntata con Berlusconi (4315). Come per il Presidente del Consiglio, anche per il leader del centrosinistra il mood è prevalentemente favorevole (a differenza che per Berlusconi). Rispetto a Monti Bersani incassa un numero assoluto più alto di commenti positivi e di retweet ai suoi messaggi.

La conversazione su Twitter si è incentrata perlopiù sui temi economici e sociali, e nel momento di massima attività si twitta su IMU, ambiente, edilizia e tracciabilità del denaro. Anche il picco poco prima della conclusione nasce dall’apprezzamento per un’affermazione di Bersani, “l’austerità non può esaurire la politica economica”, e in generale il fact-checking non ha molto da ridire (1 sola affermazione non vera su 5).

Più rischiosi i temi politici: quando all’inizio della trasmissione il segretario del PD rivolge una domanda provocatoria ad Antonio Ingroia ottiene un primo picco di interesse, ma il leader di Rivoluzione Civile sa rispondere con estrema sintesi e ironia e il suo messaggio finisce al secondo posto tra i più ritwittati.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*