Twitterpolitica 25/02 ore 16: ironie, boutades e tanta confusione

Secondo i primi instant poll il centrosinistra è in vantaggio ma su Twitter, come rivelano i dati aggiornati in tempo reale di Twitterpolitica, i leader dei principali schieramenti ottengono la stessa visibilità: dopo la chiusura delle urne e la diffusione dei primi dati, attesi anche all’estero con hashtag come #italyvote, impazzano reazioni e commenti di ogni tipo.

In mattinata a dominare la scena sono stati ancora una volta Silvio Berlusconi e Beppe Grillo: il presidente del Pdl con i seguitissimi tweets della finta Veronica Lario e la contestazione di ieri pomeriggio delle attiviste di Femen, commentata con ironia; il comico genovese con le dichiarazioni al seggio di stamattina e l’incredibile voce circolata ieri sulle matite copiative, anch’essa fonte di ilarità.

Al centro del dibattito anche i deludenti risultati di Mario Monti, di cui viene spesso criticata la maldestra strategia comunicativa, e Antonio Ingroia, cui viene auspicato un rapido ritorno in Guatemala.

Dopo le ore 16 le prime proiezioni delineano uno scenario diverso, col vantaggio di Berlusconi e un vero e proprio boom di Grillo: per il momento anche il dibattito su Twitter rivela incertezza e confusione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*