Le novità di Google per il 2013

Google updatesDopo Google Penguin e Google Panda nella fattoria di Mountain View entrerà una zebra: il nuovo algoritmo dovrebbe penalizzare lo spam sui social media, il social bookmarking e i profili fasulli.

Le ultime innovazioni di Google incentivano gli utenti a produrre materiale originale e di qualità e a stringere connessioni autentiche con la Rete. Per questo motivo:

  • le ricerche sono state integrate coi profili di Google+ e il +1 è diventato uno strumento per premiare le pagine ritenute meritevoli;
  • il Pinguino valorizza i link di qualità, cioè quelli naturali, gratuiti, non eccessivi e provenienti da domini eterogenei;
  • il Panda premia i contenuti di qualità, originali e non duplicati;
  • l’Author rank collega i contenuti presenti sul web al profilo Google+ del suo autore, certificandone la paternità e mostrandone il volto nelle ricerche;
  • i commenti e le condivisioni sui social network migliorano il posizionamento delle pagine.

Molti trucchetti del passato vengono sanzionati, tra cui:

  • la ripetizione innaturale di parole chiave;
  • lo scambio di link fasulli;
  • l’inserimento di comunicati negli aggregatori;
  • la pubblicazione di testo nascosto;
  • lo spam nei commenti;
  • le doorway pages.

La SEO coinciderà sempre più col content marketing e le PR on line. Per emergere su Google bisognerà, tra le altre cose:

  • produrre periodicamente contenuti originali: post, video, infografiche, e-book…;
  • rendere semplice l’architettura del proprio sito;
  • pubblicare pagine e immagini veloci a caricarsi;
  • scrivere titoli immediati, esaustivi, lunghi non oltre 70 caratteri;
  • adoperare URL semplici e pertinenti;
  • rispettare le regole della grammatica;
  • utilizzare sapientemente i tag (alt per caratterizzare le immagini, h1 e h2 per definire i contenuti salienti della pagina…);
  • evitare le pubblicità eccessive;
  • fare guest blogging e scrivere su siti che trattino gli stessi argomenti.

2 Commenti su Le novità di Google per il 2013

  1. Molto molto utile! Grazie Antonio :-)

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*