Internet renderà i nostri figli stupidi?

Attention-Span

Praticamente tutti i bimbi americani si avvicinano ai media digitali prima dei due anni e una metà di loro usa regolarmente pc o tablet prima dei cinque: sono i dati riportati da Who is hosting this? 

Nell’adolescenza il discorso non cambia e il tempo impiegato sui media digitali è maggiore di quello trascorso in compagnia di familiari e insegnanti.

I danni del multitasking e dell’overdose digitale possono essere devastanti: incapacità di rimanere attenti per più di qualche minuto o di leggere un testo in profondità; difficoltà a processare un’imponente mole di informazioni o di concentrarsi su un’attività per volta.

Secondo la maggior parte degli insegnanti, inoltre, i motori di ricerca (in realtà uno: Google) hanno abituato gli studenti a ottenere velocemente ogni tipo di contenuto. Col minimo sforzo ma con poca originalità e scarso discernimento. Anche Wikipedia è vista spesso come fumo negli occhi.

C’è da preoccuparsi? Un po’ sì. Ma i rimedi, tutto sommato, sono semplici e validi anche per gli adulti: porre freni all’uso di internet, differenziare i propri interessi, fermarsi a riflettere sulle cose ponendo domande e articolando opinioni originali.

internet_stupid_final

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*