A caccia di social influencers

Social media influencersQuando si parla di social media marketing è scontato pensare a grandi reti sociali come Twitter e Facebook. Eppure, secondo una ricerca di Mba in marketing, poco meno della metà dei social media influencers (le persone considerate talmente autorevoli da influenzare il parere di familiari, amici e conoscenti) segue le aziende sui due principali social network. Su cui, tuttavia, si concentra ancora la maggior parte degli investimenti.

Il web 2.0 non si riduce certo ai due giganti: un terzo degli acquisti realizzati su internet è influenzato dai blog, oramai ritenuti credibili quanto i siti aziendali; mentre circa la metà degli utenti si affida a communities di piccole dimensioni per ottenere consigli e suggerimenti.

In generale il 74% degli utenti fa affidamento ai media sociali per decidere i propri acquisti e l’81% si dice influenzato dai post pubblicati dagli amici.

Per le aziende, come per ogni altra organizzazione, diventa decisivo mettere piede in queste reti sociali con un approccio chiaro, continuo e trasparente e gestire regolarmente le pubbliche relazioni on line.

Nel 2013, almeno negli Stati Uniti, gli investimenti in digitale sono destinati ad aumentare, anche se solo un decimo sarà indirizzato ai social media e buona parte degli addetti ai lavori non comprende ancora la necessità di monitorare i risultati delle loro attività di social engagement.

Social influencers [infographic]

2 Trackback & Pingback

  1. Conquistane 1 per venderne 100: i social media influencers | Koalabs – The Adventures communication story
  2. Conquistane 1 per venderne 100: i social media influencers | Publidesign.it

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*