Il decimo compleanno di Linkedin

Il decimo compleanno di LinkedinLinkedin ha festeggiato i dieci anni di attività: il social network dedicato alle aziende e ai professionisti di ogni settore (con l’inspiegabile esclusione di vitali business) nacque nel maggio del 2003, quando perfino l’espressione web 2.0 era di là dall’essere coniata.

Una suggestiva infografica ripercorre la storia del sito dagli inizi in sordina ai successi odierni, mostrando l’evoluzione delle pagine e degli ambienti di lavoro.

I numeri sciorinati dall’azienda, in effetti, sono di tutto rispetto: gli utenti sono quasi 230 milioni, in crescita esponenziale dal 2009; il sito è disponibile in 19 lingue e conta 26 sedi sparse per il mondo che danno lavoro a 3.700 persone.

I profitti dell’ultimo trimestre ammontano a 325 milioni di dollari, grazie anche all’approccio freemium che lo distingue da buona parte degli altri social.

Il pubblico di Linkedin, inoltre, sembra più colto e facoltoso della media e, soprattutto, dotato di un maggiore potere d’acquisto: una manna per le aziende che vi aprono una brand page. Linkedin rivendica di avere iscritti fortemente motivati e partecipativi, maggiormente propensi a interagire e ad acquistare e consigliare i prodotti delle aziende.

Non è tutto oro quello che luccica, però. A suscitare perplessità sono diversi aspetti: gli algoritmi adoperati per connettere le persone, i timori legati alla divulgazione dei dati personali (la cui policy presenta aspetti inquietanti, specie al punto 4E), la scarsa credibilità degli endorsement e alcune discutibili trovate che puzzano di spam.

L'anniversario di Linkedin [INFOGRAFICA]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*