I 10 giornalisti più attivi su Twitter (10 Febbraio – 16 Febbraio 2015)

Quali sono i giornalisti più social? Quanto hanno postato nell’ ultima settimana su Twitter? Possono essere considerati degli influencer? A queste domande risponde la nostra analisi che prende in esame i dieci giornalisti più attivi (in termini di “cinguettii”) su Twitter in Italia, dal 10 al 16 Febbraio 2015.

ImmaginePrime tre posizioni stravolte rispetto la scorsa rilevazione: Domenico Naso, giornalista de Il Fatto Quotidiano, con 859 tweet si aggiudica a sorpresa il primato. Seconda posizione per Guido Olimpio, corrispondente estero del Corriere della Sera, con 740 messaggi. Terza posizione confermata per  Fabrizio Goria, direttore editoriale per il sito East e collaboratore del Corriere della Sera, che raggiunge quota 665.

Fuori dal podio: Gianluca Di Marzio, giornalista sportivo e inviato di SKY, per la prima volta cede il comando della nostra graduatoria settimanale piazzandosi in quarta posizione con 634 tweet all’attivo; new entry al numero cinque Riccardo Bocca, giornalista e critico televisivo de l’Espresso, con 584 messaggi; mantiene il sesto posto Massimo Alberizzi, corrispondente estero del Corriere della Sera, con 559; con 9 tweet in meno si assesta alla posizione numero sette Daniele Manca, vicedirettore del Corriere della Sera; ottavo posto per Claudio Borghi, scrittore e giornalista de Il Giornale, con 532 messaggi; a chiudere al numero nove troviamo Fabrizio Bocca, giornalista de La Repubblica, che con 510 precede di una posizione Gianni Riotta, giornalista de La Stampa, che fissa l’asticella della settimana a 484 tweet.

Best Performer: Domenico Naso.

Worst Performer: Gianluca Di Marzio.

1 Trackback & Pingback

  1. Quali sono i giornalisti più social? Quanto hanno postato nell’ ultima settimana su Twitter? Possono essere considerati degli influencer? A queste domande risponde la nostra analisi che prende in esame i dieci giornalisti più attivi (in termini di “

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*