I Musei italiani sui Social: visitatori vs followers

Una rete e una presenza social sono sempre più una variabile decisiva per il successo di un museo. Ecco cosa accade per i musei italiani più importanti……

Questi i tre musei nazionali statali con il maggior numero di visitatori nel 2016:

5(Fonte: Il giornale dell’Arte, n. 374, aprile 2017

Tutti e tre i musei hanno un numero elevato di visitatori e godono di una forte notorietà nazionale e internazionale. Tutti e tre cercano di utilizzare più o meno i canali social, in particolare Facebook, Twitter e Instagram. Il problema è tutto in quel “più o meno”….

La pagina Facebook con il maggior numero di like è la Reggia di Caserta,  nonostante abbia un numero di visitatori reali nettamente inferiore alla Galleria degli Uffizi. Sorprendentemente, la Galleria dell’Accademia di Firenze non ritiene necessario utilizzare una pagina Facebook… Ci piacerebbe capire il perché.

2

Su Twitter la situazione è molto diversa. La Reggia di Caserta non rientra nemmeno tra i primi tre classificati. Lascia il posto alla Pinacoteca di Brera, che ha un forte numero di follower, ma un n. di visitatori (311mila) men che proporzionale. La Galleria degli Uffizi e i Musei Reali restano stabili rispettivamente al secondo e terzo posto.

3

Su Instagram torna al primo posto la Galleria degli Uffizi. Con 53mila follower, distanzia di molto Caserta e i Musei Reali.

4

 

In sintesi, i musei con molti visitatori reali hanno  anche un grande seguito sui social. Una conclusione banale, se non fosse che due eccezioni la rendono meno ovvia. La Pinacoteca di Brera è seguita più virtualmente che dal vivo, almeno su Twitter. Inversamente la Galleria dell’Accademia di Firenze può contare su un numero elevato di visitatori reali, ma i suoi ‘seguaci’ virtuali sono in proporzione veramente pochi.

Solo una analisi caso per caso potrebbe aiutarci a capire le ragioni. Per il momento, contentiamoci di evidenziare un problema e una domanda.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*