Presentato il rapporto Assinform “Il Digitale in Italia 2017″

fotoeqw

Presentato il 24 luglio a Milano e a Roma, il rapporto Assinform “Il Digitale in Italia 2017″ evidenzia la ripresa del mercato digitale italiano (informatica, telecomunicazioni e contenuti) dopo un fermo durato ben 4 anni. Era infatti dal 2013 che non si registravano progressi significativi: il mercato digitale ha subito un’accelerazione dell’1,8% rispetto all’anno precedente, raggiungendo più di 66 milioni di euro, avvalorando le previsioni di crescita per il triennio 2017-2019.

fff

Quello delle competenze digitali, secondo lo Studio Assinform, è un tema di portata strategica. Per il 2016-2018, è stimato un fabbisogno di 85.000 nuovi specialisti digitali, 65.000 dei quali per soggetti di primo impiego, più della metà dei quali laureati e per fabbisogni che possono essere soddisfatti solo in parte. Sul fronte della strategia per la Crescita Digitale del Paese si registrano progressi importanti in particolare del sistema PagoPA (15.601 PA aderenti e 11.332 attive) e di quello della Fatturazione Elettronica per la PA, oramai best practice europea.

La spinta all’innovazione riguarda tutti i più importanti settori dell’economia, con una previsione di incremento medio annuo per il triennio 2017- 19 del 2,6%. Rimane lenta la realizzazione dei grandi progetti di digitalizzazione della Pa. Nel primo trimestre del 2017 la domanda di prodotti e di soluzioni digitali 4.0 è cresciuta tra il 10% e il 20% e manterrà una dinamica sostenuta per l’intero anno.

Le previsioni 2017-2019

Tra il 2017 e il 2019 le previsioni annunciano un rafforzamento del tasso di crescita del mercato complessivo, in presenza di dinamiche in progressivo recupero per i Servizi di Rete di Telecomunicazione (TLC) e software, soluzioni e servizi ICT.

La digitalizzazione , Industria 4.0, non sono solo iniziative tecnologiche – ha detto il presidente di Confindustria Digitale Elio Catania intervenendo alla conferenza stampa- Stiamo ridisegnando l’economia italiana, la sua competitività, la sua capacità di crescere. Industria 4.0 è  un grande progetto-paese, per il quale va dato atto alla collaborazione fra  Governo e sistema delle imprese.  E’ una grande sfida  che ci accompagnerà per molti anni,  su cui  l’impegno di tutti deve andare ben oltre il 2018”.

Leggi tutti i dati su Assinform  

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*