Brand in Italia e Covid-19: CDP e Generali Italia i più citati online; bene anche Ferrero, Esselunga, FCA e Giorgio Armani

Nella settimana, le maggiori positività sono veicolate da Generali Italia, con la pubblicazione del quinto Rapporto Welfare Index PMI; le maggiori negatività si associano invece al comparto bancario per l’andamento negativo dei titoli in borsa generato dai timori di una seconda ondata di contagi in Europa

È sempre centrale, nel dibattito pubblico e nell’agenda del Paese, il tema pandemia. Anche online l’attenzione rimane alta. Anche questa settimana, quindi, abbiamo realizzato il focus su aziende italiane e Covid-19: quali sono le novità nel periodo 21-27 settembre rispetto ai brand italiani? Di chi si parla di più online quanto si tocca il tema pandemia?

Il monitoraggio di Eikon Strategic Consulting prende in esame 200 brand operanti sul territorio italiano secondo la classificazione R&S Mediobanca. L’analisi ha interessato oltre 2.300 conversazioni, il 94% dei post emerge su fonti web (testate online e blog) mentre il 6% dei contenuti è stato selezionato su Twitter.

1

In prima posizione nella classifica dei brand più citati in Italia questa settimana, c’è Cassa Depositi e Presiti, spinta dalle news sul lancio del Fondo da 2 miliardi di euro a sostegno del settore turistico. Al secondo posto, Generali Italia con la pubblicazione del quinto Rapporto Welfare Index PMI (risultati fortemente influenzati dall’emergenza Covid-19). Molto presente il settore bancario per i forti ribassi dei titoli azionari in scia all’aumento dei contagi in Europa (al terzo posto troviamo Unicredit).

Dal punto di vista dell’interazione degli utenti, ovvero delle condivisioni generate su Facebook e su Twitter, qual è il brand italiano che, nel periodo considerato, ha generato maggiore engagement? Nella settimana 21-27 settembre, al primo posto troviamo Armani, che spicca sulle altre aziende con oltre 12.000 condivisioni generate su Facebook e Twitter dai post relativi alle news della sfilata in occasione della Milano Fashion Week; al secondo posto c’è Fincantieri a causa dei nuovi focolai rintracciati a Genova. Si conferma ai primi posti anche AstraZeneca, per le news sulla sperimentazione del vaccino anti-covid e le polemiche no-vax del deputato Sara Cunial.

2

Qual è il brand che ha veicolato maggiore positività e quale quello che ha veicolato maggiore negatività nel periodo 21-27 settembre 2020? È Generali Italia il brand con i giudizi più positivi dopo la pubblicazione dei risultati della quinta edizione del Welfare Index PMI, arricchito quest’anno dalle analisi su Covid e impatti del welfare sui risultati di bilancio. Sempre nella settimana analizzata, le maggiori negatività si legano all’andamento negativo dei titoli in borsa, soprattutto del settore bancario, spinti al ribasso dai timori di una seconda ondata di contagi in Europa; tra i brand più citati: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco BPM e BPER Banca.

3

Quali settori hanno veicolato maggiormente le conversazioni online nel periodo preso in esame dal nostro focus? Quali aziende hanno catalizzato l’attenzione nei diversi settori? Il maggior numero di citazioni viene veicolato dal settore Bancario(18,00%). Seguono Automotive (16,40%), Assicurazioni (10,18%) e Moda (9,12%).

4

Vediamo ora, settore per settore, i brand che si distinguono per numero di citazioni nel web, in riferimento al tema Covid-19. Nel settore Alimentare è Ferrero l’azienda più citata, grazie all’intervento di Alessandro d’Este alla presentazione del Rapporto “L’industria alimentare italiana oltre il Covid-19”. Nel comparto Assicurazioni, è Generali l’azienda più citata, per i risultati della quinta edizione del Welfare Index PMI, e le dichiarazioni di Sesana e Sciacca. Nel settore Automotive troviamo FCA per la riapertura totale degli stabilimenti di Mirafiori e Grugliasco; nonché per lo stop agli ammortizzatori sociali e le nuove linee di produzione di mascherine a Mirafiori. Nel Bancario spicca Cassa Depositi e Prestiti, per la nascita del Fondo Nazionale turismo con il ministro MiBACT Franceschini.

Nel settore Commercio troviamo Esselunga, per i risultati economici in lieve crescita nonostante l’impatto del Covid-19. Nel comparto Energia-Oil c’è Saipem tra le aziende più citate, grazie alle dichiarazioni di Fabrizio Botta durante il webinair “New Strategic Priorities for the Energy Industry in a post Covid Environment”. Nel settore Industria, invece, l’azienda più citata online è Fincantieri, per il cluster del centro storico di Genova allargato ai cantieri di Sestri Ponente.
Nel settore Media c’è il gruppo GEDI Gruppo Editoriale, per la nuova iniziativa editoriale “SALUTE: stare bene secondo la Scienza”. Ogni mese approfondimenti sulle sfide della medicina, a partire da Covid-19. Nel settore Moda troviamo Giorgio Armani, per la prima sfilata in diretta TV in occasione della Milano Fashion Week. Nel Pharma sono presenti due brand diversi: AstraZeneca e Bracco, la prima per le sperimentazioni del vaccino anti-covid; la seconda per le dichiarazioni di Diana Bracco a Trieste Next: “mai smettere di investire in ricerca”.

5

6

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*