Brand in Italia e Covid-19: Pzifer sempre on top nel web, seguita da AstraZeneca e Sanofi. Bene Eni, Intesa e Poste

È la somministrazione del vaccino anti-covid il tema dominante nelle conversazioni online: Pfizer è ancora il brand più citato nel web in rapporto alla pandemia, ed inoltre si conferma quello in grado di veicolare i giudizi più positivi nella settimana. Fuori dal settore Pharma, citate anche Eni, Poste e Intesa per le iniziative messe in campo per affrontare l’emergenza.

Le modalità di somministrazione del vaccino occupano la gran parte delle conversazioni che avvengono online: come e quando verrà distribuito? Cosa sta accadendo nel Regno Unito e cosa avverrà negli altri Paesi? Sono queste le domande chiave nel dibattito pubblico. Ma andiamo con ordine.
Nel focus del 7-13 dicembre 2020, abbiamo analizzato il tema Covid-19 in rapporto alle aziende: di chi si parla di più online quando si tocca il tema pandemia?
Il monitoraggio di Eikon Strategic Consulting, lo ricordiamo, prende in esame 200 brand operanti sul territorio italiano secondo la classificazione R&S Mediobanca. L’analisi ha interessato oltre 3.800 conversazioni, l’82% dei post emerge su fonti web (testate online e blog) mentre il 18% dei contenuti è stato selezionato su Twitter.

1

Al primo posto nella classifica dei brand più citati in Italia questa settimana c’è ancora Pfizer: in primo piano il via libera dell’Fda alla somministrazione negli USA, l’ok di Canda, Messico e Israele, l’autorizzazione dell’EMA prevista per fine dicembre e le prime dosi somministrate nel Regno Unito, con lo stop ai pazienti che hanno allergie significative. Tra le notizie emerge anche il cyberattacco ai danni dell’EMA, con il furto di alcuni documenti sul vaccino Pfizer.
Segue a molta distanza AstraZeneca per i test congiunti con il vaccino russo Sputnik V e la commercializzazione prevista per fine gennaio.
Al terzo posto Sanofi con l’annuncio del ritardo nel programma per lo sviluppo del vaccino anti-covid, la cui commercializzazione potrebbe slittare a fine 2021.

3brandPharma

Dal punto di vista dell’interazione degli utenti, ovvero delle condivisioni generate su Facebook e su Twitter, qual è il brand italiano che, nel periodo considerato, ha generato maggiore engagement? Nella settimana 7-13 dicembre 2020, al primo posto si conferma Pfizer: il brand è quello che ha generato maggior engagement. In evidenza il piano di vaccinazione di massa iniziato nel Regno Unito, con le prime somministrazioni e lo stop per i pazienti affetti da allergie significative.
Segue AstraZeneca con e dichiarazioni del coordinatore della task force vaccini della farmaceutica Onofrio Palombella sui tempi per l’avvio della distribuzione del vaccino (24 ore una volta avuto l’ok dell’EMA).
Poste Italiane ed Eni citate dal Commissario Arcuri per il supporto al governo nell’implementazione di un’app destinata alla gestione del piano di vaccinazione.
Al quinto posto troviamo Menarini per la visita del Ministro Speranza ai laboratori di Pomezia della farmaceutica, dove i ricercatori stanno sviluppando un farmaco con anticorpi mononuclerari contro il covid.

2

Qual è il brand che ha veicolato maggiore positività nel periodo 7-13 dicembre? Pfizer si conferma il brand in grado di veicolare i giudizi più positivi. In evidenza le prime dosi somministrate nel Regno Unito e il via libera in USA; Canada e Israele. Forte l’attenzione mediatica anche per i tempi d’approvazione da parte dell’EMA e per il piano vaccini definito dal governo.
Al contrario, i giudizi maggiormente negativi del periodo esaminato si concentrano su Sanofi per il rinvio a fine 2021 della produzione del vaccino sviluppato dall’azienda, rinvio causato dalla bassa risposta immunitaria registrata negli adulti sopra i 49 anni.

3

Quali settori hanno veicolato maggiormente le conversazioni online nel periodo preso in esame dal nostro focus? Quali aziende hanno catalizzato l’attenzione nei diversi settori? Il maggior numero di citazioni viene veicolato soprattutto dal settore Pharma (52,44%). Seguono a molta distanza i settori Bancario (11,20%) ed Energia (7,46%).

4

Vediamo ora, settore per settore, i brand che si distinguono per numero di citazioni nel web, in riferimento al tema Covid-19. Nel settore Bancario sono due i brand più citati: Intesa SanpaoloPoste Italiane. Riguardo a ISP: dichiarazioni del Chief Operating Officer Paola Angeletti sulla ricerca di nuovi modelli organizzativi con il Covid e il nuovo peso dello smart working, nonché per il sostegno economico alla filiera delle concerie; riguardo a Poste Italiane: dichiarazioni del commissario Arcuri sul supporto di Poste Italiane nell’implementazione di un’app per la gestione del piano di vaccinazione.
Nel settore Energia-Oil è Eni il brand più citato, per le dichiarazioni del Commissario Arcuri sulla collaborazione di Eni con il governo per lo sviluppo di un’app in grado di supportare il piano vaccini in Italia.
Nel settore Pharma sono quattro le aziende più citate: Pfizer, AstraZeneca, Sanofi e Menarini, tutti quanti per le motivazioni già viste in precedenza.
Infine, nel settore Traposti, è Trenitalia l’azienda più citata, per il dietrofront della Svizzera dopo l’iniziale blocco del flusso ferroviario da e verso l’Italia, causato dall’ultimo Dpcm del governo italiano, relativo alle norme anti coronavirus.

5

67

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*